Il Convegno, organizzato dall'Associazione « Amici di Padre Bernard »
con il patrocinio dell’Istituto di Spiritualità della Pontificia Università Gregoriana,
si è tenuto a Roma il 25 - 26 novembre 2005 presso la Pontificia Università Gregoriana

Le quattro sessioni, ciascuna delle quali prevedeva sei interventi, sono state molto intense.
Il Rettore dell’Università ha aperto la sessione inaugurale dedicata ai fondamenti filosofici del pensiero di P. Bernard (foto 1); era presente un pubblico numeroso composto da professori dell’Università, studenti e persone esterne, alcune giunte anche da lontano: soprattutto dalla Francia e da altre città italiane.
Come avete potuto vedere dal dépliant il carattere internazionale dei partecipanti al Convegno era marcato: provenivano da Argentina, Belgio, Brasile, Francia, Germania, Paesi Bassi, Spagna, Stati Uniti, Ucraina, senza contare l’Italia.





 

 

 



 

 

 



 

 




 

Primo convegno internazionale
"Teologia e mistica in dialogo con le scienze umane"

torna alla
pagina iniziale
Sito in lingua Francese
P. Albert Vanhoye, il quale pochi mesi dopo ha ricevuto la porpora cardinalizia da papa Benedetto XVI. Quali membri dell’Associazione ne siamo doppiamente felici: sia perché in tal modo la Santa Sede ha voluto dare un riconoscimento a un’intera vita di lavoro silenzioso al servizio della Chiesa, sia perché abbiamo ricevuto da parte del cardinale Vanhoye l’assicurazione che continuerà a essere in qualche modo il nostro "Cappellano".
E-Mail
Dépliant

L’insieme delle relazioni è stato di ottima qualità: ce ne rendiamo conto anche dal ricordo lasciato dal Convegno e dal numero di persone che ci chiedono quando usciranno gli Atti. A tal proposito ci è sembrato conveniente procedere alla pubblicazione degli Atti in italiano da parte delle edizioni San Paolo, dal momento che due terzi degli interventi erano in questa lingua, mentre, da parte loro, le Editions du Cerf si dichiaravano disposte a pubblicare un volume con una raccolta di articoli di P. Bernard. Non rimane… che mettersi al lavoro e sperare che i due volumi escano in tempi ragionevoli!

La conclusione del Colloquio il sabato sera, nella bellissima chiesa di Santa Croce dei Lucchesi, con la Messa celebrata dal cardinale Paul Poupard e da numerosi concelebranti, è stata molto intensa e raccolta: l'omelia del Cardinale, che ha parlato di P. Bernard come ne può parlare solo chi l’abbia conosciuto col cuore, ci ha colpiti e commossi: è stato come un sigillo personale e spirituale ai lavori del Convegno.
L’ambiente era particolarmente piacevole: l’Aula Magna dell’Università è un emiciclo con cinque grandi finestre; a destra del palco avevamo posto una gigantografia di P. Bernard alla sua scrivania (foto 2 e 3): in tal modo era in un certo senso presente ai lavori!
La giornata di sabato è stata dedicata alle relazioni sugli aspetti riguardanti più da vicino i suoi studi sulla vita spirituale e sul linguaggio della mistica. Mi limito a segnalare l’intervento dell’amico di P. Bernard,