LUMEN CHRISTI B 2

LA COMUNICAZIONE DELLA VITA
____________

"Dalla sua pienezza abbiamo tutti ricevuto" (Gv 1,16)
Qual è la via della comunicazione della grazia ? Cioè della vita divina ?
In Dio: tutto viene dal Padre, sorgente di tutto, passa verso il Figlio e giunge allo Spirito Santo.
Per noi, ugualmente, tutto viene dal Padre per Cristo; Cristo però è il Figlio incarnato che possiede la pienezza della vita gloriosa e mediante la sua umanità, ci comunica la vita divina.
1- LA STESSA GRAZIA
In Cristo la grazia deriva dalla sua comunicazione da parte del Padre; noi siamo in Cristo figli adottivi
Rm 8,14-17: da Cristo deriva lo Spirito, il quale ci fa partecipare alla vita di Cristo
Vita in Cristo e vita nello Spirito sono nozioni correlative: la prima insiste sul mistero storico della comunicazione della grazia, la seconda sull'interiorità di tale vita.
Gv 15,1-8: la condizione per vivere della vita di Cristo è sempre di rimanere uniti a lui
la fedeltà alla parola: necessità di una vita ispirata ai valori evangelici
portare frutto: la vita possiede in sé un dinamismo che porta alla crescita, sia interiore che esterna. La vita non è come un oggetto, ma esigenza di manifestazione.
La pienezza della vita in Cristo significa che la sua grazia era così perfetta da poter compiere l'opera di salvezza e comunicare tutti i doni connessi con la vita soprannaturale (carità, fede, speranza, doni dello Spirito, carismi).
Ef 4,7-10: tutto si è compiuto nel mistero dell'Incarnazione redentrice.
2- GLI STESSI EFFETTI
L'imitazione di Cristo non è solo un mezzo comodo per vivere più facilmente una vita evangelica, ma è effetto ed esigenza della stessa grazia che abbiamo ricevuto.
La grazia di Cristo lo ha portato a amare tutti gli uomini fino al dono della vita, così' anche noi siamo chiamati ad amare gli altri come Cristo ci ha amati.
Altro esempio: la vita di Cristo fu vita povera, tutta tesa verso la realizzazione del mistero di salvezza: così anche noi dobbiamo vivere nell'attesa del Regno di Dio
Imitare però' non può' significare soltanto riprodurre gli stessi atteggiamenti esterni di Cristo, ma ispirandosi ai suoi esempi a manifestare nel nostro tempo e nella nostra vita concreta l'esigenza di vita evangelica.
Come sapere il modo nostro di imitare Cristo ? È lo Spirito Santo che deve insegnarci tale modo: da ciò deriva la necessità di meditare il Vangelo sotto l'influsso dello Spirito Santo, cioè attraverso una preghiera contemplativa

Scuola di preghiera
passi scritturistici

Rm 8,14-17
14 Infatti tutti quelli infatti che sono guidati dallo Spirito di Dio, costoro sono figli di Dio.  15 E voi non avete ricevuto uno spirito da schiavi per ricadere nella paura, ma avete ricevuto uno spirito da figli adottivi per mezzo del quale gridiamo: "Abbà, Padre!".  16 Lo Spirito stesso attesta al nostro spirito che siamo figli di Dio.  17 E se siamo figli, siamo anche eredi: eredi di Dio, coeredi di Cristo, se veramente partecipiamo alle sue sofferenze per partecipare anche alla sua gloria. 

Gv 15,1-8
 1 Io sono la vera vite e il Padre mio è il vignaiolo.  2 Ogni tralcio che in me non porta frutto, lo toglie e ogni tralcio che porta frutto, lo pota perché porti più frutto.  Voi siete già mondi, per la parola che vi ho annunziato.  4 Rimanete in me e io in voi. Come il tralcio non può far frutto da se stesso se non rimane nella vite, così anche voi se non rimanete in me.  Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me e io in lui, fa molto frutto, perché senza di me non potete far nulla.  6 Chi non rimane in me viene gettato via come il tralcio e si secca, e poi lo raccolgono e lo gettano nel fuoco e lo bruciano.  7 Se rimanete in me e le mie parole rimangono in voi, chiedete quel che volete e vi sarà dato.  8 In questo è glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto e diventiate miei discepoli.

Ef 4,7-10
7 A ciascuno di noi, tuttavia, è stata data la grazia secondo la misura del dono di Cristo. 8 Per questo sta scritto: Ascendendo in cielo ha portato con sé prigionieri, ha distribuito doni agli uomini. 9 Ma che significa la parola "ascese", se non che prima era disceso quaggiù sulla terra?  10 Colui che discese è lo stesso che anche ascese al di sopra di tutti i cieli, per riempire tutte le cose.