IL RUOLO VISIBILE DI MARIA NELLA CHIESA
_____________

Maria è Madre della Chiesa; questa dignità le è stata conferita da Gesù stesso sulla Croce, e si manifesta al Cenacolo.
Atti 1,12-14
Ora la Madonna svolge sempre questa funzione materna per mezzo delle apparizioni di Lourdes e di Fatima e di molte altre. Cerchiamo di afferrarne il significato, soprattutto di quelle prime, che sono più importanti.
1 - LE APPARIZIONI
Il loro messaggio è sempre semplice ed espresso in modo simbolico, il più atto a significare le realtà essenziali della vita cristiana. Non è quindi un'altra rivelazione, ma l'espressione di aspetti fondamentali.
A Lourdes: l'acqua simbolo di purificazione e di vita. Ricorda il nostro battesimo e l'inizio della vita.
Le guarigioni miracolose insistono sul fatto che Dio è padrone della vita e della morte.
Sotto la terra che Bernadette gratta, sgorga l'acqua.
A Fatima, gli elementi essenziali sono il fuoco e l'aria. Questi simboli si rifanno alla fine del mondo. La nostra vita è limitata, ciò conferisce alla vita umana un carattere di provvisorietà, che fa parte del messaggio cristiano.
Siamo sempre invitati a non considerare la nostra vita come definitiva:
Eb 13,12-16

2 - IL MESSAGGIO
Tutto è stato detto nel Vangelo. La Madonna non porta un'altra rivelazione ma ci conduce a Gesù ed al suo Vangelo.
A Lourdes, Gesù ha sempre il primo posto con la processione del Santissimo.
Attraverso il messaggio della Madonna, Dio vuol insistere sul fatto che la rivelazione evangelica è espressione della vita e della misericordia divina. La Madonna è Madre della Chiesa.
Messaggio di semplicità e di umiltà: a un mondo sempre affascinato dal desiderio del potere e della sua capacità di determinare il suo destino; ma dove ci porta questa arroganza umana?
Messaggio di preghiera: sempre necessaria. La preghiera è l'unico atteggiamento dell'uomo che lo mantenga nella sua condizione di creatura e di figlio di Dio.
La preghiera è manifestazione della virtù di speranza: preghiamo perché sappiamo che tutta la nostra vita dipende da Dio e dalla sua benevolenza.
Is 41,8-13
Messaggio di penitenza: e cioè di conversione. L'uomo deve ritornare a Dio.
Per rivolgersi di nuovo a Dio, egli deve abbandonare i suoi primi desideri.
La vita evangelica richiede sempre uno sforzo di purificazione per vivere nella carità più ardente.
Il messaggio di Lourdes che ci ricorda l'Incarnazione, si completa con quello di Fatima che ci fa pensare alla fine del mondo.

passi scritturistici

Atti 1,12-14
12Allora ritornarono a Gerusalemme dal monte detto degli Ulivi, che è vicino a Gerusalemme quanto il cammino permesso in un sabato. 13Entrati in città salirono al piano superiore dove abitavano. C'erano Pietro e Giovanni, Giacomo e Andrea, Filippo e Tommaso, Bartolomeo e Matteo, Giacomo di Alfeo e Simone lo Zelòta e Giuda di Giacomo. 14Tutti questi erano assidui e concordi nella preghiera, insieme con alcune donne e con Maria, la madre di Gesù e con i fratelli di lui.

Eb 13,12-16
12Perciò anche Gesù, per santificare il popolo con il proprio sangue, patì fuori della porta della città. 13Usciamo dunque anche noi dall'accampamento e andiamo verso di lui, portando il suo obbrobrio, 14perché non abbiamo quaggiù una città stabile, ma cerchiamo quella futura. 15Per mezzo di lui dunque offriamo continuamente un sacrificio di lode a Dio, cioè il frutto di labbra che confessano il suo nome.
16Non scordatevi della beneficenza e di far parte dei vostri beni agli altri, perché di tali sacrifici il Signore si compiace.

Is 41,8-13
Ma tu, Israele mio servo,
tu Giacobbe, che ho scelto,
discendente di Abramo mio amico,
9sei tu che io ho preso dall'estremità della terra
e ho chiamato dalle regioni più lontane
e ti ho detto: «Mio servo tu sei
ti ho scelto, non ti ho rigettato».
10Non temere, perché io sono con te;
non smarrirti, perché io sono il tuo Dio.
Ti rendo forte e anche ti vengo in aiuto
e ti sostengo con la destra vittoriosa.
11Ecco, saranno svergognati e confusi
quanti s'infuriavano contro di te;
saranno ridotti a nulla e periranno
gli uomini che si opponevano a te.
12Cercherai, ma non troverai,
coloro che litigavano con te;
saranno ridotti a nulla, a zero,
coloro che ti muovevano guerra.
13Poiché io sono il Signore tuo Dio
che ti tengo per la destra
e ti dico: «Non temere, io ti vengo in aiuto».

Scuola di Preghiera